Partecipa a PortoTorresNotizie.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Compravendite immobiliari, come si calcola il valore esatto di un immobile

Condividi su:

Ogni giorno, in Italia, vengono registrate centinaia di compravendite immobiliari. Stiamo attraversando, infatti, un momento di decisa ripresa del mercato immobiliare, dopo un netto rallentamento dovuto agli eventi legati alla pandemia e nonostante le incertezze che caratterizzano l’economia mondiale.

Sono sempre più numerosi i proprietari che si sentono incoraggiati a lanciare sul mercato una proprietà immobiliare, certi che la trattativa andrà a buon fine.

D’altra parte, anche la domanda sembra essersi vivacizzata nuovamente, nonostante l’incremento del costo dei mutui e le minori capacità di spesa legate all’inflazione.

C’è, però, una grande incognita che colpisce sia i venditori che i compratori, durante una trattativa di vendita: il prezzo assegnato all’immobile è giusto?

Decidere a quale prezzo è più opportuno vendere il proprio appartamento non è mai un’operazione facile.

Probabilmente, di tutto il processo di vendita, si tratta del passaggio più difficile e complesso da gestire e anche il più delicato.

Servono conoscenze precise che partono da una corretta valutazione dell’immobile, basata sulle sue condizioni, sulla collocazione e sulla media di mercato locale.

Non è mai una buona idea attribuire un prezzo di vendita molto più alto rispetto al suo valore di mercato, perché comporterebbe il rischio di una eccessiva dilatazione dei tempi di vendita. Allo stesso modo, un prezzo inferiore rispetto al suo effettivo valore, anche se aiuterebbe a concludere l’affare in tempi brevi, potrebbe condurre ad una vendita sfavorevole per le tasche del proprietario.

Conoscere il valore esatto dell’immobile è importante, d’altra parte, anche per chi acquista, perché è un’informazione utile a capire se il prezzo proposto è corretto o eccessivo.

Come accennato, dunque, effettuare un calcolo del valore immobiliare della casa non è un passaggio semplice, perché serve raccogliere dati afferenti alle metrature esatte dell’appartamento su cui verrà calcolato il valore, qual è la valutazione media di mercato e, soprattutto, conoscere i coefficienti di merito che attribuiscono il valore in base alle condizioni e caratteristiche dell’immobile.

Va specificato, per dovere di precisione, che il valore di mercato è differente da quello catastale, utile al fisco per calcolare le imposte da corrispondere all’Agenzia delle Entrate.

Per farsi un’idea di massima, comunque, su come effettuare un calcolo più esatto possibile del valore di un immobile e cosa sia la tabella coefficienti stima fabbricati, si può seguire la guida pubblicata da Dove.it, agenzia immobiliare online specializzata nelle compravendite immobiliari a zero commissioni per il venditore.

Scorrendo il testo di questa preziosa risorsa, si possono cogliere molte informazioni e suggerimenti utili su come effettuare un calcolo in autonomia.

Viene fatto riferimento alla modalità di calcolo delle metrature, dove attingere i valori di mercato e, infine, quali sono i coefficienti di merito e come vanno considerati in base alle caratteristiche dell’immobile, in modo da ottenere una cifra esatta per il calcolo del valore complessivo.

L’agenzia online, inoltre, si propone di affiancare i proprietari di vendita nella valutazione degli immobili da mettere in vendita, attraverso un attento servizio di consulenza da parte di un team di esperti specializzati, senza alcun costo di commissione.

Condividi su:

Seguici su Facebook