Rimani sempre aggiornato sulle notizie di portotorresnotizie.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il Gac individua nuovi scenari per le risorse da destinare alla pesca

Tanti operatori del settore all'incontro che si è tenuto al Museo del Porto

| di Redazione
| Categoria: Associazioni
STAMPA
Un momento dell'incontro che si è svolto al Museo del Porto

Le prospettive e i programmi del settore della pesca nei prossimi anni passano per un approccio strategico. Questo il tema al centro dell'incontro che si è svolto al Museo del Porto di Porto Torres, promosso dal Gac Nord Sardegna. Nei prossimi anni l'unione europea metterà a disposizione del settore importanti risorse, e uno dei requisiti fondamentali per attrarle su questo territorio sarà necessario progettare in modo corale e condiviso le azioni da intraprendere. Quello di venerdì e stato dunque il primo passo di un percorso che vedrà i pescatori, ma anche altri operatori di ambiti ad essi collegati - nautica, distribuzione, ristorazione - protagonisti nella progettazione di nuovi scenari.

Moltissimi operatori del settore, in gran parte pescatori, hanno preso parte all'animato dibattito che si è svolto dopo i saluti del commissario straordinario di Porto Torres, Giuseppe Deligia, le relazioni introduttive del presidente del Gac, Benedetto Sechi, del direttore Silvia Solinas, e di Stefano Sotgiu, consulente per le attività di progettazione partecipata.
Gli interventi degli operatori della pesca hanno evidenziato ambiti di intervento su cui sarà necessario focalizzare l'attenzione: l'ammodernamento della flotta, la razionalizzazione dei costi di produzione la necessità di semplificazione burocratica e la possibilità di accesso alla professione per i giovani. Criticità si ma anche prospettive e in questo senso si è espresso il presidente del Gac Benedetto Sechi: "Avere a disposizione un'associazione come il GAC, composta per larga parte da cooperative di pescatori e da Amministrazioni locali che coprono il territorio da Alghero a Santa Teresa, è uno straordinario strumento di coesione fra gli operatori, una leva per agire sulle politiche che governano l'economia del mare. Ed è importante che tutti diano il proprio contributo in termini propostivi per il rilancio di un settore che deve pensare da sistema aldilà degli invidualismi." Il futuro passa anche da quanto, di buono è stato fatto finora.

Il direttore del GAC, Silvia Solinas, ha edivenziato la qualità dei risultati ottenuti negli ultimi 10 mesi di lavoro, durante i quali si è riusciti ad attivare oltre l'80% delle azioni del PSL, con una spesa effettiva delle risorse del Fondo Europeo destinato alla Pesca superiore di oltre 6 punti alla media nazionale del 9%, quest'ultima riferita ad un arco di tempo pluriennale. Fra le azioni più riuscite, la rassegna gastronomica "Tutti a tavola", che ha portato all'attenzione dei consumatori il pesce povero e si concluderà il prossimo 28 maggio ad Alghero. Un esempio di come sia possibile diversificare la produzione ricavandone economie.

Redazione

Contatti

redazione@portotorresnotizie.net
tel. 347.0963688
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK